Cronache da Belposto sono strisce. Surreali, con ripetizioni di situazioni comuni portate all’esasperazione. Personaggi che si rincorrono in una quotidianità fatta di frasi e situazioni note. Giochi di parole e immagini.